Boulder’s spirit inside tournament edition

Regolamento del Meeting

Il meeting di bouldering di Gravità Zero vuole rappresentare un momento di promozione dell’arrampicata ed un’occasione di incontro tra arrampicatori di tutti i livelli.

Art. 1

Il meeting è aperto a tutti i maggiorenni ed ai minori, per questi ultimi previa autorizzazione scritta dei genitori.

Art. 2

Il meeting si articola in due fasi: la prima della durata di tre ore e mezza, durante la quale i partecipanti possono provare a risolvere i problemi di qualifica tracciati, con un numero di tentativi illimitato; la seconda sarà una finale fra i primi cinque maschi e le prime cinque femmine della prima fase. La finale si svolgerà in stile “a vista” su 3 (tre) problemi tracciati per l’occasione. I finalisti partiranno in ordine inverso rispetto alla classifica del meeting, avranno tentativi illimitati per 3 minuti ciascuno e dovranno rimanere nella zona di “isolamento” durante i tentativi degli avversari.

Art. 3

La fase meeting di qualificazione si svolge in stile “flash” con autocertificazione. Bisogna quindi dichiarare la salita di un blocco e se è stato salito in flash o in più tentativi.

Art. 4

Durante la finale un giudice sarà incaricato di istruire i partecipanti e di valutare il corretto comportamento durante la finale. I blocchi di finale avranno anche una presa intermedia (zona) che varrà come punteggio e verranno conteggiati i tentativi. Al termine dei tre blocchi di finale verrà stilata una classifica in questo modo: numero di top, numero di zone, numero di tentativi sul top, numero di tentativi sulle zone. In caso di parimerito sarà utilizzata la classifica del meeting per gli eventuali spareggi.

Art. 5

Il meeting comprende problemi da risolvere, ai quali viene attribuito un punteggio uguale (1000) per tutte le categorie. I punti di ogni singolo boulder vengono divisi fra gli atleti che riescono a salirlo (es: i boulder valgono 1000 pt. ognuno; se un boulder viene salito da un solo atleta a questo vengono assegnati 1000 pt. , se invece viene salito da cinque persone vengono assegnati 200 pt. Ciascuno).

Art. 6

Ogni boulder è contraddistinto da un punto di partenza (START). La presa di arrivo (TOP) sarà da considerarsi la più lontana da raggiungere attraverso il tracciato.

Art. 7

La partenza su un problema è ritenuta valida quando il corpo dell’atleta si stacca completamente da terra iniziando dalla presa START (es. nella partenza seduto SIT START dove non sono i piedi gli ultimi a staccarsi da terra)

Art. 8

La salita del boulder viene considerata valida solo se l’atleta accoppia le due mani sulla presa TOP, staticamente, dimostrando di poter tenere la presa indefinitamente.

Art. 9

I problemi tracciati sono suddivisi in 6 (sei) categorie di difficoltà, contraddistinte da colori diversi (bianco “smile”, bianco, giallo, blu, verde e rosso in ordine crescente di difficoltà) i cui punteggi andranno a formare le seguenti classifiche:

  1. Le classifiche categorie colori
  2. La classifica femminile
  3. La classifica maschile
  4. La classifica generale

Art. 10

Nella classifica relativa ad una categoria colore rientra l’atleta che non ha risolto nessun problema della categoria superiore.

Art. 11

Per la classifica generale verranno conteggiati tutti i boulder risolti.

Art. 12

Le classifiche, in caso di parità tra due o più partecipanti, verranno determinate secondo l’ordine dei seguenti criteri:

  • Maggior punteggio raggiunto
  • Maggior numero di problemi risolti
  • Maggior numero di salite in “flash”
  • Atleta più giovane

Art. 13

Verranno premiati i vincitori delle seguenti classifiche

  • prime tre classificate donne
  • primi tre classificati uomini
  • primo classificato categoria “BIANCO SMILE”
  • primo classificato categoria “GIALLO”
  • primo classificato categoria “BLU”
  • primo classificato categoria “VERDE”
  • primo classificato categoria “ROSSO”

Con l’obiettivo di premiare più persone possibili, l’organizzazione non consegnerà più di un premio a persona. Quindi, una persona che arriva tra i primi tre classificati uomini o donne, non concorrerà alle classifiche “categorie colore”.

Art. 14

Il Campionato è diviso in 3 tappe, la prima a settembre, la seconda a gennaio e l’ultima alla fine della primavera. Ogni tappa darà un punteggio ad ogni partecipante, in base alla posizione raggiunta.

  • 1° classificato 100 punti
  • 2 80
  • 3° 65
  • 4° 55
  • 5° 51
  • 6° 47
  • 7° 43
  • 8° 40
  • 9° 37
  • 10° 34
  • 11° 31
  • 12° 28
  • 13° 26
  • 14° 24
  • 15° 22
  • 16° 20
  • 17° 18
  • 18° 16
  • 19° 14
  • 20° 12
  • 21° 10
  • 22° 9
  • 23° 8
  • 24° 7
  • 25° 6
  • 26° 5
  • 27° 4
  • 28° 3
  • 29° 2
  • 30° e successivi 1

Art. 15

Visto l’interesse a premiare la partecipazione a tutte le tappe del campionato, la classifica finale del campionato sarà la somma dei punteggi raggiunti dal concorrente in tutte le tappe a cui ha partecipato, considerando punteggio pari a zero nella tappa a cui non ha partecipato.

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca